home - intro - animali come: cibo - strumenti - divertimento - abbigliamento - compagni


Benvenuta/o nel sito di Oltre la specie Junior!

In questo sito cosa potrai trovare? Leggi l'INTRODUZIONE e lo saprai subito.

Attenzione: questo sito è tratto dal libretto ANIMALI LIBERI creato dall'associazione Oltre la specie Onlus, per chifosse interessato è possibile ordinare il libretto cartaceo (singoli, associazioni, gruppi, classi scolastiche, scuole: prezzo di lancio 50 centesimi a copia, per ordini di più copie sono previsti sconti), per informazioni scrivici
Per vedere il libretto in formato elettronico, clicca qui per scaricarlo

scrivici!
scarica il materiale

vasi comunicanti
“Storiella che ho scritto per mio figlio ...così, per fare un sorriso” Davide Majocchi
I VASI COMUNICANTI

Al principio i vasi erano solo oggetti, quindi zitti e chiusi in sé stessi. Col tempo crebbe in loro una piantina e divennero sempre più felici della cosa. Ad alcuni cresceva grassa, ad altri magra, ad alcuni liscia ad altri spinosa. In ogni caso comunque le piantine erano non vegetariane, di più! Non erano vegane, di più! Erano Ariane Acquane (non solo Ariane e non solo Acquane) !! Si cibavano solo di acqua che proveniva dalla terra e aria che proveniva dal cielo. Il massimo della vita insomma…Nessuno doveva soffrire per rendere contenti i vasi.
Un triste giorno però nacque in un vaso che veniva dall’Africa una pianta carnivora e le altre piantine erano molto preoccupate.
<<Questa qui, con le sue scelte alimentari, farà spaventare gli insetti!!>>
<<E’ vero, non verrà più a trovarci nessuno!!>>
Anche i vasi, che fino ad ora erano sempre rimasti in silenzio a gioire della vita, iniziavano a fare pensieri cupi.
Qualche giorno più tardi, dopo che la previsione della solitudine si era puntualmente avverata, uno di essi decise di imparare a parlare perché voleva affrontare il vaso venuto da lontano che stava portando tutte queste sciagure. Il vaso allora si sforzò, ma tanto ma tanto…talmente tanto…che emise il primo suono della storia dei vasi. Un suono grave e tagliente che fece così: <<Fliupppp>>
Il vaso africano sentì e non voleva essere da meno…<<Fregnacc>>
E via così, finchè cominciarono a formulare le prime frasi ‘quasi’ di senso compiuto: <<Meregaucc!>>
<<Pernaucc?>>
Insomma, una nuova cultura –per quanto primitiva- stava nascendo sulla spinta del decidere cosa le piantine potevano o non potevano mangiare.
Finchè il più bel giorno il vaso ostinato, il primo ad aver parlato, disse al vaso della pianta assassina: <<Ciao vaso>>
<<heilà vaso>>
<<E’ importante che tu aiuti la tua piantina a riflettere sul fatto che si può vivere senza mangiare gli amici animali insetti>>
<<Ok, ora che ho imparato a comunicare glielo dirò; sai, lei mi ascolta molto, perché sono la sua casa…>>
Alla fine la piantina carnivora capì che era bellissimo cambiare la sua dieta perché bere acqua e respirare aria non faceva male a nessuno. E tutto rimaneva bello e rigoglioso!!!!
E tutti vissero così felici e contenti. Gli insetti tornarono festanti intorno a piantine e vasi e istituirono il principio etico e politico dei vasi comunicanti. Un giorno che resterà nella memoria di tutti i bambini creduloni :>

 

La galleria dei bambini

VISITA LE GALLERIE DI DISEGNI: